Skip to main content

La spedizione ha un costo di €7,40 ed è gratuita per gli ordini dai €69,90 in su.

Avvertiamo i nostri clienti che non è più possibile garantire l’arrivo dei nuovi ordini prima di Natale.

Inoltre vi segnaliamo che nella settimana da Natale a Capodanno il magazzino di Fattorie Friulane sarà chiuso per le feste.
Tutti gli ordini che arriveranno da Martedì 20 pomeriggio in poi saranno spediti a partire dal 2 gennaio.


Scatola Vintage, prosciutto crudo

12,40 19,80 

Scatola “Vintage” di Prosciutto Crudo affettato Prolongo


La tradizionale scatolina di latta, come si usava un tempo a San Daniele. La scatola di prosciutto crudo affettato chiusa sottovuoto ha una durata di 1 anno e va conservata in frigorifero. Una volta aperta il prosciutto, come l’affettato fresco, va mangiato entro quattro giorni circa.

Peso: 150gr – 300gr

(3 recensioni dei clienti)

Produttore

Prosciuttificio Prolongo

Arrivando a San Daniele del Friuli la prima cosa che si scorge da lontano è la collina su cui il paese di adagia, con…

Territorio

San Daniele del Friuli

Il paese si arrampica sui colli, a un’altitudine di 252 m s/m, si trova al centro del friuli, a metà strada tra le Pr…

Abbinamenti

Produttore

Prosciuttificio Prolongo

Arrivando a San Daniele del Friuli la prima cosa che si scorge da lontano è la collina su cui il paese di adagia, con…

Territorio

San Daniele del Friuli

Il paese si arrampica sui colli, a un’altitudine di 252 m s/m, si trova al centro del friuli, a metà strada tra le Pr…

Abbinamenti

  • La tradizionale scatolina di latta, come si usava un tempo a San Daniele.

    La scatola di prosciutto crudo affettato chiusa sottovuoto ha una durata di 1 anno e va conservata in frigorifero. Una volta aperta il prosciutto, come l’affettato fresco, va mangiato entro quattro giorni circa.

    Per consumarla al meglio vi consigliamo aprirla con l’apriscatole, distendere il prodotto (la piegatura è a fisarmonica), togliere la prima pellicola di plastica e attendere qualche minuto prima di mangiarlo. Sarà più facile staccare le fettine!

    L’idea in più per un pensiero originale: la scatolina è perfetta per un regalo perché viene inserita in una confezione di cartoncino e corredata da una chiavetta apriscatole in metallo.

  • Data la sua lunga durata di un anno veniva un tempo usata dagli emigranti che potevano così portare i sapori di casa con loro all’estero.

  • Il Prosciutto di San Daniele Prolongo è completamente naturale!

    Gli unici ingredienti sono solo le migliori cosce provenienti da maiali nati e allevati esclusivamente in Italia, ed il sale marino. Nessun altro tipo di conservante o additivo è aggiunto.

    Grazie al suo alto valore nutrizionale ed alla facile digeribilità è indicato per tutti, dai bambini agli anziani, dagli sportivi alle persone convalescenti o con esigenze dietetiche particolari. E’ una buona fonte di proteine nobili e di alta qualità, contiene vitamine (specialmente le vitamine B1, B2, B6 e PP) e minerali, in particolare ferro, selenio, fosforo, potassio e zinco. È il complemento ideale anche delle diete ipocaloriche poiché fra i grassi contenuti al suo interno prevalgono quelli monoinsaturi, ovvero quelli “buoni”.

    tabellanutrizionaleConsorzio


Produttore

Arrivando a San Daniele del Friuli la prima cosa che si scorge da lontano è la collina su cui il paese di adagia, con il caratteristico campanile che svetta su un cielo adornato dalle montagne. È proprio qui che è nato e cresciuto nostro nonno, Giovanni Prolongo… ed è qui che ha realizzato il suo sogno più profondo: creare un prosciutto unico, il suo Prosciutto di San Daniele.

Giovanni fin da giovane iniziò a lavorare come norcino per le famiglie della zona imparando così un mestiere che è poi diventato tutta la sua vita. Andava di casa in casa guadagnando così i primi soldi. A 19 anni tuttavia ebbe una paga molto speciale. Un giorno lavorò proprio per il fotografo del paese che, come compenso per un’intera giornata di impiego gli scattò e regalò una foto mentre era all’opera a realizzare prosciutti e salumi vari. A quell’epoca, nel 1931, avere una propria fotografia era una vera rarità. Quella stessa foto è appesa oggi in Prosciuttificio.

Quando guardiamo quell’immagine storica ammiriamo i lineamenti del viso del nonno. I suoi tratti gentili ma al contempo decisi ci permettono di far riaffiorare la sua anima di uomo caparbio e lungimirante. Un abile artigiano colmo di passione. Lavorò molti anni come semplice operaio sotto padrone, prima per un azienda alimentare di paese che faceva dalla torrefazione del caffè alla produzione degli insaccati e poi per un salumificio più grande con sede a Casatenovo in Brianza. Per un lungo periodo ha infatti sacrificato la vicinanza alla famiglia nell’intento di guadagnare qualche lira in più.


Territorio

Il paese si arrampica sui colli, a un’altitudine di 252 m s/m, si trova al centro del friuli, a metà strada tra le Prealpi Carniche e il Mare Adriatico. Grazie anche al particolare microclima del territorio, la cittadina di San Daniele del Friuli è nota in tutto il mondo per il suo prosciutto dal gusto inimitabile, e fa del turismo enogastronomico la sua forza.
Oltre al prosciutto, un altro prodotto gastronomico protagonista del territorio è la trota, chiamata la “regina” di San Daniele, allevata nelle acque limpide del fiume Tagliamento.
Immerso in un paesaggio collinare, l’ambiente è ricco di corsi d’acqua e di laghi, con vasti boschi di latifoglie e radure a prato, che donano una bellezza naturale al panorama.

Abbinamenti