Skip to main content

La spedizione ha un costo di €7,40 ed è gratuita per gli ordini dai €69,90 in su.

Avvertiamo i nostri clienti che non è più possibile garantire l’arrivo dei nuovi ordini prima di Natale.

Inoltre vi segnaliamo che nella settimana da Natale a Capodanno il magazzino di Fattorie Friulane sarà chiuso per le feste.
Tutti gli ordini che arriveranno da Martedì 20 pomeriggio in poi saranno spediti a partire dal 2 gennaio.


Crema di asparagi bianchi

6,44 

1 disponibili

crema di asparagi bianchi

Crema di asparagi bianchi

Pezzatura: 190 gr

Crema di asparagi bianchi con: Asparagi bianchi 78%, olio extra vergine di oliva, aceto di mele, succo di limone

(1 recensione del cliente)

Produttore

Azienda Agricola Del Zotto Luca

Nel 1997 Del Zotto Luca diventa responsabile dell’attività di famiglia. E’ lui che sviluppa la piccola azienda cereal…

Territorio

Cordenons

La prima citazione storica di Cordenons si trova in un diploma del re d’Italia Berengario I, risalente al 5 maggio 897.

Abbinamenti

Formaggi, crostini di pane

Ottimo con formaggi, sia freschi che stagionati, e crostini di pane.

Produttore

Azienda Agricola Del Zotto Luca

Nel 1997 Del Zotto Luca diventa responsabile dell’attività di famiglia. E’ lui che sviluppa la piccola azienda cereal…

Territorio

Cordenons

La prima citazione storica di Cordenons si trova in un diploma del re d’Italia Berengario I, risalente al 5 maggio 897.

Abbinamenti

Formaggi, crostini di pane

Ottimo con formaggi, sia freschi che stagionati, e crostini di pane.
  • Ingredienti: Asparagi bianchi 78%, olio extra vergine di oliva, aceto di mele, succo di limone

    NON DISPERDERE IL VETRO NELL’AMBIENTE

    Da conservare in frigorifero dopo l’apertura

    Valori nutrizionali per 100 g di prodotto:
    Valore energetico 489 kJ 117 kcal
    Grassi  5,2 g
    di cui saturi 0,8 g
    Carboidrati 14,5 g
    di cui zuccheri 7,8 g
    Proteine 7,3 g
    Sale 1,19


Produttore

Nel 1997 Del Zotto Luca diventa responsabile dell’attività di famiglia. E’ lui che sviluppa la piccola azienda cerealicola, introducendo colture specializzate: kiWi, vigneto, meleto, ma soprattutto ortaggi come patate, asparago bianco, verde e viola e altre orticole in pieno campo e sotto serra.
L’azienda e presente settimanalmente ad alcuni mercati di zona, oltre a numerose manifestazioni. Recente è poi l’apertura di un altro punto vendita dove promuove, oltre ai prodotti aziendali, anche prodotti tipici di altre aziende agricole del Friuli
Venezia Giulia.


Territorio

La prima citazione storica di Cordenons si trova in un diploma del re d’Italia Berengario I, risalente al 5 maggio 897. Il termine indicava un ampio territorio che, almeno dall’epoca carolingia o forse longobarda, doveva essere riservato all’autorità regia o imperiale.
Fino a metà del XIX secolo, attraverso Cordenons passava la strada statale che da Pordenone portava al Tagliamento, al Friuli centrale e quindi in Austria.

Dal punto di vista ambientale, Cordenons è un punto di incontro; infatti nel territorio comunale si fondono due grandi ecosistemi diversi e al contempo strettamente collegati: le Magredi e le Risorgive.
Nel punto in cui i torrenti Cellina e Meduna sprofondano nella falda acquifera si formano le Magredi, cioè delle zone povere d’acqua, aride e sassose. Dove invece le acque dei due torrenti riaffiorano si formano le Risorgive, zona argillosa che frena le acque e crea le cosiddette “olle”, cioè acquitrini di acqua pura. Molto conosciute sono le Risorgive di Vinchiaruzzo.