Skip to main content
  • admin ajax.php?action=kernel&p=image&src=%7B%22file%22%3A%22wp content%2Fuploads%2F2022%2F07%2Fcarnia lago

    Carnia

    La parte occidentale delle Alpi Friulane, che si innalzano tra il fiume Fella e l’alto Isonzo, è conosciuta com…
Carnia
  • admin ajax.php?action=kernel&p=image&src=%7B%22file%22%3A%22wp content%2Fuploads%2F2022%2F07%2Fcarnia lago

    La parte occidentale delle Alpi Friulane, che si innalzano tra il fiume Fella e l’alto Isonzo, è conosciuta come Carnia, regione storica che si estende principalmente a nord e a est del sistema dolomitico. Il nome Carnia deriva dagli antichi carni, popolazione celtica residente nel bacino del Tagliamento e dell’Isonzo.
    Le montagne sono costituite da tre tipi di roccia differente: il calcare, la selce e la dolomia.

    Un luogo dove uomo e natura sono in perfetta simbiosi, influenzandosi a vicenda; splendide montagne incrociano le valli, ammorbidite da secoli di interventi da parte dell’uomo, dove si possono scrutare pascoli e boschi curati in ogni dettaglio con amore per il territorio; l’assenza di attività industriali restituisce un paesaggio incontaminato e intimamente legato alle sue origini.Tolmezzo è il capoluogo della Carnia, quasi si trattasse di un territorio con una sua identità e autonomia tale da renderla altro rispetto al resto della regione.
    Il clima si presenta fresco in estate ma molto rigido in inverno, ed è caratterizzato da abbondanti piogge e venti impetuosi.

    Nel medioevo fu sede di floridi commerci, e a lungo fu parte della Repubblica Serenissima. Insieme ad altri territori, nel 1866, la Carnia passò dagli austriaci all’Italia.

    Carnia, i prodotti

    Vuoi conoscere meglio i produttori di questo territorio?

    Guarda i loro video!