Skip to main content

Il fascino inconfondibile del Refosco: storia, caratteristiche e abbinamenti

Il fascino inconfondibile del Refosco: storia, caratteristiche e abbinamenti
faedis refosco
Il fascino inconfondibile del Refosco: storia, caratteristiche e abbinamenti
faedis refosco

In questo articolo parliamo del Refosco, un vino rosso che occupa un posto speciale nel panorama enologico della regione Friuli- Venezia Giulia, grazie alle sue caratteristiche uniche.

Continua a leggere l’articolo per scoprire la storia, le caratteristiche e qualche abbinamento speciale per degustare al meglio questo vino!

La storia del Refosco

Il Refosco affonda le sue radici nell’antichità, durante l’epoca dell’Antica Roma, in cui veniva denominato racimulus fuscus tradotto poi in ràp fosc, ovvero ‘grappolo scuro’.

Gli antichi romani apprezzavano molto questo vino dal grappolo di colore rosso scuro ed intenso e possiamo trovarlo citato anche nella Naturalis Historia di Plinio Il Vecchio.

Il Refosco viene menzionato come vino prezioso e molto rinomato, presente in numerosi banchetti assieme ad altri vini della tradizione friulana, come il Ramandolo.

Si pensa addirittura che fosse il vino preferito di Livia, imperatrice e moglie di Augusto.
Inoltre, nel 1409 fu presente sulle tavole del banchetto in onore di Papa Gregorio XII a Cividale del Friuli. Scopri di più sulla sua storia qui.

Dunque, possiamo affermare con certezza che questo vino è davvero apprezzato da secoli!

Le caratteristiche

Azienda vitivinicola Di GasperoIl Refosco è un vino che viene prodotto con le uve dell’omonimo vitigno.

Il vitigno trova la sua massima espressione nelle regioni del Friuli- Venezia Giulia e in alcune zone del Veneto, in cui il clima favorevole e i terreni ricchi contribuiscono ad una produzione di qualità.

Quando si parla di Refosco, è bene specificare che ci sono diverse tipologie e, tra queste, è opportuno soffermarsi sul Refosco dal Peduncolo Rosso, caratterizzato dal colore rosso porpora del rachide, ovvero del rametto che connette il raspo alla vite.

Scopriamo alcune delle sue caratteristiche principali. Cosa aspettarsi quando si beve un calice di Refosco?

  • È un vino dal colore rosso rubino, intenso, tendente al violaceo.
  • Ha un profumo ricco, intenso e gradevole, con sentori fruttati.
  • Si presenta dal gusto ricco, asciutto e pieno.

Questo vino è caratterizzato da un sapore tannico, forte e deciso, ideale da abbinare ad arrosti di carne e formaggi stagionati.

Inoltre, ricorda che la temperatura di servizio è molto importante! Per esaltare al meglio le caratteristiche, la temperatura di servizio consigliata è di 18°-20° C.

Il Refosco di Faedis

faedisVale la pena soffermarsi sul Refosco prodotto nel territorio di Faedis, collocato a ridosso delle prealpi Giulie.

Da questo vitigno autoctono del Friuli nasce un vino che racchiude i profumi e i colori del territorio di produzione, che ha acquisito una sua particolare unicità, grazie alla sapiente produzione dei viticoltori del territorio e alle caratteristiche del terreno in cui nasce.

La sua unicità deriva in parte anche dalle attenzioni richieste dalla vite, considerando le sfide che il territorio può presentare, non sempre offrendo condizioni ottimali per la coltivazione.

I viticoltori del Refosco di Faedis
Se non l’hai ancora fatto, ti consigliamo caldamente di degustare questo prezioso vino rosso secco, in cui ritroverai gli aromi del territorio. Lo trovi nel nostro negozio online, prodotto dai viticoltori del Friuli con passione e tanta dedizione.

Ecco il Refosco di Faedis che puoi trovare sul nostro sito…
Prodotti da Azienda Agricola Di Gaspero Flavio & Umberto:

refosco• Il Refosco di Faedis, un vino dal gusto più fruttato e leggero.

• Il Refosco di Faedis Riserva, un vino più minerale e strutturato.

 

 

refosco riservaProdotti da Azienda Agricola Zani Elvio di Zani Claudio:

• Il Refosco di Faedis, dal profumo ricco ed intenso su note fruttate e speziate di sottobosco, mora selvatica e lampone; dal gusto pieno, con retrogusto leggermente amarognolo.

• Il Refosco di Faedis Riserva, dal profumo ricco ed intenso, con note che vanno dal floreale al fruttato; dal gusto pieno, con retrogusto leggermente amarognolo.

Gli abbinamenti

È arrivato il momento di scoprire come abbinare questo vino, per degustarlo al meglio!

Il sapore forte e deciso del Refosco lo rende il vino ideale per accompagnare la carne, specialmente:

  • la cacciagione;
  • le carni grasse;
  • gli arrosti;
  • la carne di cervo e di cinghiale;
  • il pollame;
  • la carne alla griglia;
  • i sughi di carne, come il ragù di cinghiale.

Inoltre, si sposa davvero bene ai formaggi stagionati, che hanno un sapore più sapido e intenso di quelli freschi, che invece sarebbero sovrastati dal gusto del Refosco.

Infatti, è ottimo con un tagliere di formaggi stagionati e salumi saporiti, come lo speck.

Da non perdere è anche l’abbinamento con il tipico Frico friulano, un piatto della tradizione fatto con formaggi di varia stagionatura, a cui vengono aggiunte le patate o altri ingredienti.

Non ti resta che degustare questo vino rosso della tradizione, che racchiude in sé gli aromi e la ricca storia del suo territorio.