Skip to main content
San Vito al Tagliamento
San Vito al Tagliamento veduta 07 1 scaled aa1ae455

San Vito al Tagliamento è un comune della provincia di Pordenone che conta circa 15.140 abitanti, situato nella fertile zona della pianura veneto-friulana e si trova a un’altitudine di trenta metri sul livello del mare; è posto nelle vicinanze del fiume Tagliamento ed è al confine con la provincia di Udine.

Le origini di questa ridente località risalgono già alla preistoria, in seguito fu abitata anche dai Romani e dai Longobardi, ma fu Venezia a dare alla città l’aspetto che vediamo oggi. La città, nota per il suo pittoresco borgo medievale, vanta un centro storico affascinante, dove si possono ammirare il Duomo, con il suo campanile alto 73 m, la Chiesa di Santa Maria dei Battuti e la Torre di San Nicolò. A Prodolone, una frazione del comune di San Vito al Tagliamento, si trova un vecchio mulino ad acqua. Recentemente restaurato, oggi costituisce un “museo vivente” centro di visite didattiche.

La cittadina fu una roccaforte controllata dai patriarchi di Aquileia fino al diciottesimo secolo. Il nome della città è costituito da un agionimo, ma in questo caso specifico la denominazione potrebbe derivare dal latino “vicus” (villaggio), trasformato nel friulano “Vît”.
Il clima è temperato, generalmente umido, con stagioni piovose ed estati molto calde. Le precipitazioni si concentrano solitamente tra marzo e maggio, con una leggera diminuzione nei mesi estivi e un peggioramento tra ottobre e fine novembre.

Vuoi conoscere meglio i produttori di questo territorio?

Guarda i loro video!

Salumificio Pantarotto


Il successo del salumificio Pantarotto e dei suoi salumi deriva dalla costante applicazione di due regole: – la qualità della materia prima, tutta proveniente da allevamenti locali – la semplicità degli ingredienti impiegati per condire gli impasti Inoltre, tutti prodotti vengono lavorati secondo le antiche tradizioni friulane, tramandate di generazione in generazione. Guarda il video per saperne di più!