Skip to main content

5 Idee per fare il pieno di verdure in primavera

5 Idee per fare il pieno di verdure in primavera
verdure
5 Idee per fare il pieno di verdure in primavera
verdure

La primavera è finalmente arrivata! Se vuoi incorporare più verdure sulla tua tavola, questo articolo è per te.

Scopri come abbinare le meravigliose verdure sott’olio, in crema e in agrodolce che trovi su Fattorie Friulane, prodotte direttamente dagli agricoltori della regione.

La differenza fra crema di verdure, composta e confettura

Prima di tutto, cominciamo facendo una distinzione importante fra crema di verdura, composta e confettura.

Se ti sei mai chiesto “ma che differenza c’è fra composta e confettura?” Ecco la risposta!

La confettura è un prodotto che può contenere, oltre a zuccheri, acqua e polpa di frutta, anche purea di frutta, oppure di verdure come zucca, cetrioli e pomodori.

Invece, la composta contiene una quantità maggiore di frutta e meno zucchero. La composta non è solo di frutta, ma può essere prodotta anche con verdure, quali peperone, cipolla e pomodoro.

E la crema?
Una crema di verdura è solitamente preparata con un ingrediente principale, che viene frullato finché non raggiunge la consistenza desiderata, a cui sono aggiunti pochi ingredienti per legare il composto.
Quest’ultima differisce dalle vellutate e dai passati di verdure. La vellutata è caratterizzata proprio dalla sua consistenza “vellutata” e viene preparata con pochi ingredienti di stagione frullati bene; mentre il passato si produce cuocendo le verdure e con l’utilizzo del passaverdure.

5 Abbinamenti con le verdure di Fattorie Friulane

Continua a leggere per scoprire 5 idee gustose per sfruttare le buonissime verdure genuine dei nostri produttori.

Insalata primaverile
La prima idea che ti proponiamo è un’insalata fresca e saporita, ricca di verdure e perfetta come pranzo veloce da preparare.

Cosa ti servirà per prepararla:

  • insalata mista;
  • zucchine sott’olio. Le zucchine a rondelle sott’olio di La Fattoria di Pavia sono perfette per questa insalata;
  • Montasio DOP stravecchio in cubi;
  • olio d’oliva extravergine, ti consigliamo l’olio UL’KA prodotto da Parovel che è certificato DOP Tergeste. Scopri di più su questo olio nel nostro articolo a riguardo;
  • Balsamriccio, un condimento agrodolce ottenuto dal mosto concentrato di birra, creato da Agribirrificio Villa Chazil;
  • semi di zucca, per un tocco di croccantezza.

Come preparare l’insalata
Unisci tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e mescola bene. In seguito, taglia il formaggio in piccoli cubetti oppure grattugia un po’ di Montasio DOP e condisci con sale, olio e Balsamriccio.

Con questa insalata primaverile potrai fare il pieno di verdure in modo veloce e davvero gustoso!

Tagliere di formaggi
tagliere formaggiLa seconda idea che ti proponiamo è un classico tagliere di formaggi, con un tocco di colore!

Ecco cosa ti servirà per prepararlo:

Abbina al tagliere un buon calice di vino friulano e vedrai che tagliere sfizioso!

Se ami preparare i taglieri e vuoi scoprire come creare delle degustazioni di formaggi indimenticabili per te o per i tuoi ospiti, ti consigliamo di leggere il nostro articolo a riguardo.

Due panini friulani saporiti
panino ricotta peperoniLe creme di verdure sono un ottimo modo per arricchire di gusto panini e toast. Le combinazioni che puoi fare con i formaggi della tradizione friulana sono davvero tante!
Di seguito, ti proponiamo due panini saporiti, ma puoi trovare anche altre idee nel nostro video Youtube.

Per un panino più gourmet, taglia il pane in due parti e spalma la composta di peperoni rossi su un lato. In seguito, aggiungi qualche fetta di ricotta affumicata e, se vuoi, aggiungi un altro po’ di composta.

La combinazione di sapori fra la ricotta affumicata e la dolcezza della composta è davvero sfiziosa, provare per credere!

Per un panino molto saporito, puoi anche abbinare il Montasio DOP alla crema di radicchio rosso.

Torta salata
Se apprezzi le torte salate, ecco un’idea che fa per te. Questa tipologia di piatto si presta molto alle variazioni, infatti tutti hanno la propria versione di torta salata preferita.

La nostra proposta è quella di prepararne una con le zucchine e la Pitina IGP, un salume della tradizione friulana che conoscono in pochi, è un prodotto d’eccellenza dal sapore abbastanza intenso e particolare.

Aggiungi alla torta salata le zucchine a rondelle sott’olio e qualche cubetto di Pitina IGP.

Un’altra variante potrebbe essere una torta salata con le zucchine e il Montasio DOP, per un sapore più delicato.

Orzotto asparagi e Pitina
Come possiamo non includere una ricetta con gli asparagi bianchi del Friuli? Questo ortaggio infatti occupa un posto speciale nella regione.

L’asparago bianco deve il suo colore chiaro alla mancanza di clorofilla, in quanto si sviluppa sotto terra senza vedere la luce del sole. La coltivazione di questa pianta è piuttosto laboriosa e richiede molto tempo, infatti in passato veniva considerato un alimento di lusso.

Rispetto all’asparago verde, quello bianco ha un sapore più dolce e delicato.

orzottoL’ultima ricetta che ti proponiamo è quella dell’Orzotto con asparagi e Pitina IGP, della chef friulana Lorena De Sabata.

Ingredienti:

  • orzo decorticato;
  • asparagi bianchi in agrodolce;
  • Pitina IGP;
  • olio d’oliva, ti consigliamo di utilizzare l’olio DOP Tergeste;
  • formaggio stagionato.

Procedimento:
Cominciamo tagliando in piccoli pezzi la carota, il sedano, la cipolla e, se di stagione, un cipollotto. Mettiamo tutto in pentola con acqua e portiamo a cottura per almeno 20 minuti.

Mentre il brodo bolle, cominciamo con la preparazione dell’orzo, dunque prendiamo il cipollotto e facciamo un trito da aggiungere in un pentolino.

Quando la cipolla ha soffritto leggermente e si è ammorbidita andiamo ad aggiungere l’orzo, tenendo conto che per ogni persona serve un pugno abbondante a testa. Ricopriamo l’orzo con il brodo e, quando si asciuga il liquido, continuiamo a bagnarlo come se fosse un risotto.

A orzotto pronto e asciutto, aggiungiamo la crema di asparagi bianchi, circa 2 cucchiai a testa come minimo, e mescoliamo. Se a questo punto l’orzo risulta asciutto aggiungiamo altro brodo, finché non è bello cremoso.

Passiamo alla mantecatura con l’olio extravergine di oliva a crudo e grattugiamo il nostro formaggio stagionato. A questo punto l’orzotto è ben mantecato e cremoso e lo possiamo impiattare con le punte d’asparago e la Pitina IGP.

Guarda il video per seguire la ricetta utilizzando gli ingredienti di Fattorie Friulane.

Adesso che hai qualche idea in più su come portare in tavola le buonissime verdure sott’olio, in crema e in agrodolce, non ti resta che cominciare a cucinare! Scopri tutte le verdure sul nostro sito, qui.